Huck Finn

scrittori e scritture; libri e riviste; racconti e raccontati

14.1.05

human rights watch: la cina rimane uno stato molto repressivo

Human Rights Watch_ (Hrw), nel suo rapporto annuale, ribadisce che
la Cina rimane ''uno stato fortemente repressivo''. L' organizzazione,
pur riconoscendo che ''sono stati fatti dei progressi'', afferma che
non sono state mantenute le promesse sulla instaurazione di uno stato
basato sul diritto.
La protezione dei diritti umani e' stata introdotta per la prima volta
nella Costituzione cinese nel marzo scorso ma, secondo alcuni
analisti, l' enunciazione di principio non si e' tradotta in misure
legislative concrete.
Il rapporto per il 2005 del gruppo umanitario ricorda la recente
ondata di proteste popolari, soprattutto nelle campagne, dirette
contro funzionari locali corrotti o contro la requisizione forzata
delle terre. Le proteste sono tate affrontate, afferma Human Rights
Watch, con interventi della polizia e con ''l' isolamento delle aree''
interessate.
Il gruppo umanitario afferma inoltre che l' informazione rimane sotto
uno ''stretto controllo'' del Partito, che e' intervenuto anche su
Internet con misure che ''limitano la liberta' d' espressione pubblica
e privata''. Il rapporto prosegue criticando i ''pesanti interventi''
del governo di Pechino contro le minoranze etniche nel Tibet e nel
Xinjiang.

Il rapporto si può leggere qui